Con Roberto Costantini, Roccapiemonte nel segno del noir

Il 2017 si chiude in bellezza per Fedora grazie all’atteso ritorno di un fuoriclasse della narrativa noir, il nostro amatissimo Roberto Costantini, con il suo personaggio che si lascia sempre più conoscere e capire con il passare degli anni e il crescente successo della serie a lui dedicata: il commissario Balistreri.
Un personaggio presentato in diverse fasi della sua vita, sempre “nuovo”, estremamente vero e credibile con sfumature e dettagli che lo rendono sempre più vicino al lettore.
Con quest’ultima produzione dal suggestivo titolo Ballando nel buio, il lettore è condotto indietro fino agli anni di piombo. La narrazione è ricca e inquadra senza sconti, pregiudizi e tifoserie, momenti della nostra storia recente. L’autore presta una meticolosa attenzione all’aspetto della “strategia della tensione” con i fatti che, dall’attentato di Piazza Fontana del ’69 sino alla strage di Bologna dell’80, hanno visto come protagonisti estremisti di un lato e dell’altro e hanno avuto, a detta di molti che stanno ancora indagando, una stessa regia: quel settore deviato dei servizi segreti che ha fornito basi logistiche, armi ed esplosivi sia all’una che all’altra fazione al fine di controllare lo Stato e i cittadini tramite la paura. Situazione non molto diversa da quella attuale in cui la paura è ancora la merce più venduta dai media e dalle varie trasmissioni spazzatura e si fomenta mettendo contro gli ultimi e addossando la colpa di tutto ad altri.
Ci sono tutti gli ingredienti per una serata di altissimo profilo letterario, impreziosita dal rapporto di affetto che Roberto Costantini ha con le nostre associazioni e con la nostra cittadina, dal momento che ha inserito di sua iniziativa Roccapiemonte tra le tappe esclusive del suo tour letterario: una circostanza che ci onora e ci impegna ad essere tutti presenti.
Costantini fb

roberto-costantiniQuesta la “dichiarazione d’amore” del grande giallista per noi:

“Roccapiemonte è uno dei miei luoghi del cuore. Ritornarci per la seconda volta mi riempe di gioia e mi ricorda l’impatto caloroso con i tanti lettori che affollavano la sala di Palazzo Marciani e l’affettuosa accoglienza del presidente Gaetano Fimiani e di tutta l’impeccabile organizzazione dell’associazione Fedora.Con me ritorna il mio commissario Balistreri e sarà un’altra piacevole conversazione in compagnia di un pubblico che già so mi trasmetterà grandi emozioni”

Condotta dalla nostra Cristina Marra, la serata concluderà l’annualità dell’associazione. Ma torneremo a gennaio con novità straordinarie e nuove formule per incontrarci. Giungano a tutti gli auguri di serenità e pace per le imminenti festività

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

unisciti agli altri: