Donato Carrisi presenta a Roccapiemonte “La ragazza nella nebbia”. In anteprima in tutto il Sud Italia il suo nuovo, attesissimo, romanzo

Un appuntamento imperdibile. Un evento in anteprima in tutto il Sud Italia. Uno scrittore di prestigio internazionale che sceglie Roccapiemonte per presentare il suo nuovo romanzo. Domenica 6 dicembre 2015, alle ore 18:00, a Palazzo Marciani (fraz. Casali, Roccapiemonte – SA), Donato Carrisi, l’autore italiano di thriller più venduto nel mondo, vincitore del premio Bancarella nel 2009 con “Il Suggeritore”, presenta “La ragazza nella nebbia” (Longanesi, 2015).

L’incontro, organizzato dalle associazioni culturali Fedora Rosa Aliberti, insieme al Club dei lettori di Cava, sarà presentato da Luca Badiali, animatore culturale.

«Con Donato Carrisi sarà la più grande festa della cultura mai tenuta a Roccapiemonte – dichiara Gaetano Fimiani, presidente dell’associazione culturale Fedora -. Voglio ringraziare lui e tutte le persone della casa editrice Longanesi che hanno voluto premiare con il loro grande cuore il nostro duro, ma appassionato, lavoro».

«Desidero ringraziare di vero cuore Donato Carrisi per aver accettato il nostro invito a Roccapiemonte – afferma Luca Badiali, moderatore e organizzatore, insieme alle associazioni, dell’incontro -. Mi lega a lui un rapporto di amicizia e di stima profonda, è stato il primo scrittore che ho avuto l’onore e il piacere di presentare quando, quasi quattro anni or sono, per passione, ho iniziato ad animare appuntamenti letterari».

la ragazza nella nebbia_Sovra.inddLa trama
«La giustizia non fa ascolti. La giustizia non interessa a nessuno. La gente vuole un mostro… E io le do quello che vuole.» La notte in cui tutto cambia per sempre è una notte di ghiaccio e nebbia ad Avechot, un paese rintanato in una valle profonda fra le ombre delle Alpi. Forse è stata proprio colpa della nebbia se l’auto dell’agente speciale Vogel è finita in un fosso. Un banale incidente.
Vogel è illeso, ma sotto shock. Non ricorda perché è lì e come ci è arrivato. Eppure una cosa è certa: l’agente speciale Vogel dovrebbe trovarsi da tutt’altra parte, lontano da Avechot.
Infatti, sono ormai passati due mesi da quando una ragazzina del paese è scomparsa nella nebbia. Due mesi da quando Vogel si è occupato di quello che, da semplice caso di allontanamento volontario, si è trasformato prima in un caso di rapimento e, da lì, in un colossale caso mediatico.
Perché è questa la specialità di Vogel. Non gli interessa nulla del dna, non sa che farsene dei rilevamenti della scientifica, però in una cosa è insuperabile: manovrare i media. Attirare le telecamere, conquistare le prime pagine. Ottenere sempre più fondi per l’indagine grazie all’attenzione e alle pressioni del «pubblico a casa». Santificare la vittima e, alla fine, scovare il mostro e sbatterlo in galera.
Questo è il suo gioco, e questa è la sua «firma». Perché ci vuole uno come lui, privo di scrupoli, sicuro dei propri metodi, per far sì che un crimine riceva ciò che realmente gli spetta: non tanto una soluzione, quanto un’audience. Sono passati due mesi da tutto questo, e l’agente speciale Vogel dovrebbe essere lontano, ormai, da quelle montagne inospitali.
Ma allora, cosa ci fa ancora lì? Perché quell’incidente? Ma soprattutto, visto che è illeso, a chi appartiene il sangue che ha sui vestiti?
Donato Carrisi ci ammalia con una storia scritta di getto, senza più il giorno e la notte: un romanzo che si imprime con forza nei nostri cuori e sfida le nostre paure.

Donato CarrisiL’autore
Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo la laurea in Giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento per poi diventare sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi best-seller internazionali Il suggeritore, Il tribunale delle anime, La donna dei fiori di carta, L’ipotesi del male e Il cacciatore del buio, tutti pubblicati da Longanesi.
Ha vinto prestigiosi premi fra cui il Bancarella in Italia, il Prix Polar e il Prix Livre de poche, il più importante premio dei lettori in Francia.

L’incontro di domenica 6 dicembre a Palazzo Marciani di Roccapiemonte, sito in via Calvanese (fraz. Casali), è sostenuto da: Grafica Metelliana, Areablu Edizioni, Oneprint, Galleria Fasolino e Osteria Donna Sofì.

Come arrivare:
Palazzo Marciani, sede del Distretto Industriale di Nocera – Gragnano, si trova in via Calvanese, nella frazione Casali.

https://www.google.it/maps/place/Distretto+Industriale+Agroalimentare+Nocera+Inferiore+-+Gragnano/@40.7643385,14.672285,16z/data=!4m7!1m4!3m3!1s0x133bc76bd03bfad1:0xadac0ac469a94c0b!2sVia+Calvanese,+84086+Casali-san+Potito+SA!3b1!3m1!1s0x0000000000000000:0xb46bb38ccc2876dd

Indicazioni per arrivare, tratte da google maps:

1. Procedi in direzione sudovest da Via Palmiro Togliatti/?SS266 verso Via Rosario Livatino per 100 m
2. Svolta leggermente a sinistra e imbocca Via S. Pasquale per 1,5 km
3. Svolta leggermente a sinistra per rimanere su Via S. Pasquale per 220 m
4. Continua su Via della Pace per 280 m
5. Svolta a destra e imbocca Piazza G.Polichetti – 150 m

Per info e contatti
Associazione Fedora: www.associazionefedora.itfedoraonlus@libero.it

Seguici

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

unisciti agli altri: